“Mens sana in corpore sano” 

Antifumo

II costante desiderio d’una sigaretta può essere considerato una dipendenza, con caratteristiche di una dipendenza fisica e psicologica. Però le dipendenze non sono il problema fondamentale. Alla base del comportamento dipendente ci sono inquietudine, ansietà o paura; tratti del carattere che debbono essere eliminati.

 

1.- La RIFLESSOLOGIA PLANTARE elimina le tossine lasciti dal fumo nel nostro organismo e anche utile per eliminare la dipendenza fisica.

2.- Per rimuovere la dipendenza psicologica è importante il colloquio e sostegno psicologico clinico con tecniche di PSICOLOGIA ENERGETICA (E.F.T) e una terapia personalizzata con FIORI DI BACH.

Queste tecniche possono:

               - ridurre velocemente il desiderio della sigaretta,

              - favorire il rilassamento,

              - eliminare l’ansietà ed indebolire il bisogno di fumare.

SEQUENZA DI E.F.T ANTIFUMO


SETUP


Mentre picchietti il punto del karate con la mano opposta, ripeti la FRASE DI SETUP seguente per 3 volte:

Anche se sembra che io non possa smettere di fumare, mi amo e mi accetto completamente e totalmente…e permetto a me stesso di liberarmi gradualmente del fumo.

  PROMEMORIA


Fai 3 giri della sequenza completa di picchettamenti  cominciando por il punto sopra la testa fino alle dita.

Ø  sembra che io non possa smettere di fumare.                                                                                                  

FRASI POSITIVE


Poi esegui i giri utilizzando frasi positive che riflettano il risultato che vuoi ottenere. Utilizza una frase per ogni punto picchiettato, partendo della testa fino alle dita.

(testa) Gradualmente permetto me stesso di liberarmi del fumo.

(sopracciglio) È bellissimo sentire la fresca aria pulita scorrere nei mie polmoni.

(lato dell’occhio) Finalmente mi rendo conto che senza fumo respiro di nuovo profondamente.

(sotto l’occhio) Fa sentire cosi bene avere roto il nodo che mi attaccava alle sigarette.

(sotto il naso e mento) Amo quanto io sia cambiato in meglio rispetto al mio rapporto il fumo.

(clavicola) Sono completamente libero di tutto quello che me impediva diventare un no fumatore e rimanerlo.

(sotto il braccio) Amo sapere che ho risolto definitamene questo conflitto.

(dita) Mi fa sentire cosi bene essere diventato un no fumatore e rimanerlo.

PROFONDO RESPIRO


Completa ogni esercizio con un lungo e profondo respiro che aiuta a muovere l’energia attraverso il tuo corpo.

FIORI DI BACH per smettere di fumare:

La cura con I Fiori di Bach si chiama floriterapia e si tratta di una cura alternativa, scoperta dal medico britannico Edward Bach, che agisce sull’emotività e sugli stati d’animo. Secondo Bach bisogna prevenire e curare I disturbi psicologici per poter alleviare e curare I sintomi fisici, per il motivo, ormai noto a tutti, che mente e corpo sono indissolubilmente legati.

I fiori di Bach sono gocce ottenute dall’infusione di specifici fiori, essiccati al sole o bolliti in acqua (secondo il principio dell’azione congiunta dell’acqua e del fuoco) e queste gocce si devono assumere in quattro diversi momenti della giornata (4 gocce, 4 volte al giorno) tenendole qualche secondo sotto la lingua o deglutendole direttamente.

Viene indicato la seguente formula dei Fiori di Bach:

v AGRIMONY: Contro la assuefazione, ripristina l’armonia.

          v CHERRY PLUM: Rimedio contro I comportamenti compulsivi per la sensazione di impazzire senza la nicotina.

          v RED CHESTNUT: Ripristina l’ottimismo.

          v LARCH: Per avere più fiducia in sé stessi.

          v GENTIAN: Per vincere I dubbi di non farcela.

          v WALNUT: Per l’adattamento fisico e psichico.

Preparazione:

Chiedere al farmacista o erborista di fiducia di mettere in una boccetta di 30 ml. col contagocce 2 gocce della tintura madre di ogni fiore di Bach.

Posologia:

4 gocce 4 volte al giorno, per la durata di tutta la boccetta. Poi ripetere il tutto per un’altra boccetta.

3.- TRE ERBE ALLEATE CONTRO IL FUMO (Informazione ottenuta dal articolo pubblicato sul Corriere della Sera il 14 gennaio2006)

Uno studio suggerisce un rimedio per chi non è riuscito ad abbandonarlo con altri metodi. Iperico, valeriana e passiflora: il mix per contrastare l’astinenza.

Un recente studio italiano dell’Istituto dei tumori di Milano e della Società Italiana di medicina generale pubblicato su un supplemento dell’European Respiratory Journal, mostra che l’impiego di un preparato a base di tre piante medicinali, ovvero iperico, valeriana e passiflora può contribuire alla difficile impresa di smettere si fumare in quegli individui nei quali i trattamenti standard (terapia sostitutiva con nicotina e bupropione) non sortiscono gli effetti sperati.

Sperimentato per ora in 20 fumatori recalcitranti; a tre mesi di distanza dall’inizio cinque individui sono riusciti a smettere, due hanno ridotto del 50 per cento e 13 ci sono ricascati, tutto verificato con il test del monossido di carbonio nell’aria esalata, prezioso indicatore del numero di sigarette realmente aspirate.

È importante puntualizzare che i fumatori che hanno sperimentato la fitoterapia sono stati supportati per telefono da operatori addestrati.


IPERICO: Sembra possa contribuire a superare l’astinenza dal fumo con il suo effetto antidepressivo.

VALERIANA: Per la sua azione calmante pare in grado di contrastare lo stato di agitazione legato alla carenza di nicotina.

PASSIFLORA: Presa insieme con le precedenti erbe, potrebbe avere un effetto sulla dopamina, neurotrasmettitore del benessere.

joomla wellnessLorem Ipsum has been the industry's standard dummy text ever since the 1500s...